Igor Niego
caval, gaida bulgara, gaita gallega, piva, flauti dolci, chalumeaux, clarinetto, darbouka, zarb, duf, riqq, tamburello, tammorra.

Nato a Napoli, si avvicina giovanissimo alla musica studiando privatamente flauto dolce. Ha effettuato ricerche in Sud Italia sui tamburi a cornice, approfondendo soprattutto gli stili della Campania; attualmente è un esperto conoscitore ed esecutore del vasto repertorio di stili e tecniche dei tamburi a cornice del mediterraneo e del mediorente, un costruttore di tamburi e uno degli insegnanti più preparati in Italia nel settore.
Oltre allo studio delle percussioni si è dedicato a diversi strumenti a fiato, (flauti “etnici” e cornamuse) approfondendo in Bulgaria soprattutto la gaida e il kaval. In dieci anni di formazione oltre a diversi viaggi-studio, ha frequentato seminari in Italia e all’estero tra cui quelli con i maestri: Glen Velez (Stati Uniti), Djamchid Chemirani (Iran), Stephan Gallet (Francia), e Michael Metzler (Germania).
Ha insegnato a Bologna nella scuola popolare di musica “Ivan Illich”, attualmente è docente di percussioni nella “Scuola di musica popolare” di Forlimpopoli e tiene seminari di percussioni in molte città italiane. Svolge come educatore lavoro nelle scuole conducendo laboratori musicali per bambini.
Oltre ad essere uno dei fondatori dell’ensamble “Musica Officinalis” è componente dei gruppi ”Al Qantarah” e ”Theatrum Instrumentorum” con cui svolge una ricca attività concertistica nazionale ed internazionale.
Nel 1998 fonda l’Associazione “Musica Officinalis” che si occupa di progetti culturali per la promozione, la diffusione, la pedagogia e la didattica musicale.
Ha lavorato nella compagnia teatrale “Liberamente” di Napoli partecipando ai più importanti festival nazionali di teatro come “Sant’Arcangelo dei Teatri” e “Angeli a sud”, a rassegne del CRT di Milano e Teatro Valle di Roma.
Ha collaborato inoltre con molti gruppi e progetti musicali tra cui: gruppo operaio “E zezi “, Ambrogio Sparagna, Moni Ovadia, “Taranta power” di Eugenio Bennato, “Tabula rasa” e “Leo Gullotta”.
E’ stato co-curatore di seminari sul tamburo e le danze tradizionali in Campania con l’associazione culturale “L’intrecciata” di Napoli.
•Discografia:
“Aqua Mater”
, Musica Officinalis (2000)
“Siro Yerk – musiche dei Balkani e del vicino oriente”, Musica Officinalis (demo, 2004)
“Amorei – d’amore e di passione”, Musica Officinalis (2004)
“Troparium de Catania”, Al Qantarah (2005)
“Jerusalem, porta dei popoli”, Theatrum Instrumentorum (2005)
"Sedjanki -canti attorno al fuoco", musiche dei Balcani e del vicino Oriente. Musica Officinalis 2006
Raccolte:
Con Musica Officinalis:
“Arcipelaghi sonori”, Comune di San Cesario sul Panaro (2004)

Collaborazioni musicali:
“Comici e capocomici della Commedia dell’arte”, musiche originali dello spettacolo, Teatrovivo Cotignola (2003)
“Risvegli”, colonna sonora del film, Ass. “La Scuola interiore” (2003)